Indietro

Strudel di patate e funghi

Strudel di patate e funghi


Da tempo volevo preparare uno strudel di verdure, da portarmi magari al lavoro per la pausa pranzo, ma non con la classica pasta sfoglia, bensì con un impasto più consistente e fragrante. La ricetta che ho sperimentato è molto facile da eseguire, per il ripieno ho scelto patate e funghi ma naturalmente ci si può sbizzarrire con un sacco di altre verdure (cipolle, verza, cavolfiore, spinaci, carciofi...).

INGREDIENTI:
  • Farina 0, 350 gr
  • Lievito di birra, 10 gr
  • Acqua, q.b.
  • Patate, 600 gr
  • Funghi champignon, 300 gr
  • Aglio, 1 spicchio
  • Peperoncino, 1 pezzetto
  • Olio extra vergine di oliva, q.b.
  • Sale, q.b.
  • Pepe, q.b.
DIFFICOLTA'
Facile *
TEMPO DI PREPARAZIONE
TIPOLOGIA
Secondi

PREPARAZIONE:

Mettete la farina in una ciotola, aggiungete un bel pizzico di sale e quindi 3 cucchiai di olio, mescolando con una forchetta.

Create un buco al centro e versate il lievito sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, quindi impastate fino a ottenere un panetto morbido ed elastico (se risulta troppo appiccicoso, aggiungete altra farina) che metterete a riposare coperto da un panno, al riparo da correnti, per circa mezz'ora.

Nel frattempo mettete a bollire le patate in acqua salata e cuocete i funghi dopo averli puliti e tagliati (oppure fate come me che li ho presi già pronti per la cottura per far prima smiley) in padella (a fiamma viva nei primi minuti per eliminare l'acqua che produrranno), dove avrete fatto precedentemente soffriggere lo spicchio di aglio schiacciato e il peperoncino in un filo d'olio (prima di versare i funghi togliete l'aglio e il peperoncino).

Una volta cotte le patate, scolatele, sbucciatele e schiacciatele con una forchetta (se preferite usate lo schiacciapatate).

Mescolate in una ciotola le patate e i funghi aggiungendo un pizzico di pepe e dell'olio.

Stendete l'impasto con un mattarello su un piano infarinato, fino a ottenere una "sfoglia" sottile di forma rettangolare.

Disponete il ripieno al centro, lungo tutta la lunghezza della pasta, e quindi richiudete i lembi uno sopra l'altro e le due estremità sul lato corto.

Praticate dei piccoli fori con una forchetta e spennellate la superficie con dell'olio.

Infornate in forno preriscaldato a 200 gradi e lasciate cuocere 25-30 minuti.

In una sera io e il mio compagno ne abbiamo mangiati i due terzi, purtroppo ne è rimasto ben poco da portare il giorno dopo al lavoro...

 

 



Nessun commento. Vuoi essere il primo.