Indietro

Torta di riso emiliana

Torta di riso emiliana


La torta di riso è un dolce tipico dell'Emilia Romagna, in particolare del reggiano, che una volta veniva preparato soprattutto nel periodo di Pasqua. L'ho sempre adorata, per quel suo aspetto così genuino, la consistenza, l'aroma di liquore. Pensavo fosse uno di quei dolci, come il tiramisù, che non si possono riproporre in salsa vegana senza alterarne il gusto... e invece! Mi è bastato sostituire le uova con un po' di amido di mais e curcuma per dare colore. Ho ottenuto una torta deliziosa, perdonatemi la modestia :) E mi chiedo a cosa servissero tutte quelle uova. Ecco per voi la mia personalissima ricetta, per una Pasqua all'insegna della tradizione... vegan!

INGREDIENTI:
  • Riso arborio, 220 gr
  • Latte di soia (o di mandorle, di riso), 1 l
  • Zucchero, 200 gr
  • Mandorle sgusciate, 200 gr
  • Amido di mais, 1 cucchiaio
  • Limone, 1
  • Liquore Sassolino (o altro liquore all'anice), 1 bicchierino
  • Curcuma, 1/2 cucchiaino
  • Sale, 1 pizzico
  • Pangrattato (facoltativo), q.b.
  • Olio extra vergine di oliva o di semi, q.b.
DIFFICOLTA'
Media **
TEMPO DI PREPARAZIONE
TIPOLOGIA
Dolci
 


PREPARAZIONE:

Mettete in una pentola il latte di soia (o di mandorla, o di riso) con lo zucchero e portatelo a bollore.

Versate un pizzico di sale e il riso e  fate cuocere per 10 minuti mescolando spesso. 

Nel frattempo tritate finemente le mandorle e grattugiate la buccia del limone precedentemente lavato (consiglio di usare un limone biologico). Mescolate mandorle e buccia insieme alla curcuma e quindi versateli nella pentola e amalgamate tutti gli ingredienti.

Aggiungete un bicchierino di liquore e mescolate ancora.

Ricoprite una tortiera con un po' di olio e pangrattato e infornate a 200° per 30 minuti.

Una volta pronta (la superficie dovrà essere marroncina) lasciate raffreddare e servite.

Qui nel giro di un'ora ne è rimasta metà... ed eravamo solo in due!

 





Nessun commento. Vuoi essere il primo.