Indietro

Zaeti (o zaletti)

Zaeti (o zaletti)


I zaeti sono dei biscotti tipici veneti (di Venezia) realizzati con la farina per polenta. Quand'ero bambina la gente del paese, inclusi i miei genitori e i miei nonni, li preparava (insieme alla pinza) in occasione del Pan e Vin, il falò con cui si bruciava la "vecchia" come rito propiziatorio per l'anno nuovo, la sera dell'Epifania. Una tradizione contadina che continua ancora, anche se in misura minore. Non ho mai più trovato pinza e zaeti così buoni come quelli preparati da mio nonno, che faceva il pasticcere, ma anche mia madre si difende molto bene con la sua versione. Ecco la mia interpretazione vegana che mescola i consigli del nonno, e della mamma, aggiungendo qualche "ispirazione" personale. Sono ottimi inzuppati nel vino rosso!

INGREDIENTI:
  • Farina di mais, 300 gr
  • Farina 0, 200 gr
  • Zucchero, 150 gr
  • Olio di semi di mais, 100 ml
  • Uva passa, 60 gr
  • Grappa, 1 bicchierino
  • Lievito vanigliato, 1 bustina
  • Limone, 1
  • Sale, 1 pizzico
DIFFICOLTA'
Media **
TEMPO DI PREPARAZIONE
TIPOLOGIA
Dolci

PREPARAZIONE:

Mettete l'uvetta in ammollo nella grappa per un paio d'ore.

Mettete sul fuoco un pentolino con un po' d'acqua e quando è bollente versatela gradualmente nella ciotola dove avrete messo la farina di mais, mescolando con una forchetta. Attenzione: non deve risultare un composto cremoso, questo procedimento serve per "scottare" la farina quindi l'acqua da versare è poca.

A questo punto aggiungete un pizzico di sale, la farina di grano tenero, la buccia grattugiata del limone (precedentemente lavato con cura), il lievito, lo zucchero e  mescolate. Quindi versate l'olio e mescolate di nuovo, in modo che risulti un impasto consistente che poi dovrete manipolare. In caso sia troppo asciutto aggiungete un po' d'acqua.

Infine aggiungete l'uvetta (io ho versato anche la grappa, per un dolce veneto al 100% smiley).

A questo punto potete formare un rotolo che poi taglierete a rondelle, o fare come me che ho creato dei biscotti con le mani dando loro una specie di forma ovale, irregolare.

Infornate a 200° per circa 30 minuti e quando notate una leggera duratura sfornate.

Se vi piacciono, potete aggiungere nell'impasto dei semi di finocchio, e cospargere i biscotti di zucchero a velo se li volete più dolci. Ma il mio consiglio principale è: inzuppateli nel vino!



Nessun commento. Vuoi essere il primo.