Indietro

Torta delle rose con fichi e mandorle

Torta delle rose con fichi e mandorle


La torta delle rose è un dolce tipico mantovano. Nonostante la sua ricetta preveda parecchio burro e uova, è stato incredibilmente semplice realizzare una squisita versione vegana. Amo molto fare questa torta con i fichi e le mandorle, una versione che avevo scoperto anni fa in un vecchio libro di ricette. Ho avuto la fortuna di poter utilizzare dei fichi dolcissimi raccolti vicino a Bologna (e davvero, che differenza rispetto a quelli che si acquistano!). Unica nota dolente: mentre la preparavo c'è stato un fortissimo temporale che ha provocato un blackout di alcune ore e, nell'attesa che tornasse l'elettricità per poter infornare, la torta si è un po' troppo "dilatata"... mannaggia... ma quello che conta è la sostanza, no?

INGREDIENTI:
  • Farina tipo 0, 400 gr
  • Lievito di birra, 25 gr
  • Olio extra vergine di oliva, 3 cucchiai
  • Zucchero, 50 gr
  • Latte di mandorla (o di soia), 200 ml
  • Fichi, 6
  • Marmellata di fichi, 200 gr
  • Mandorle a lamelle, 30 gr
  • Sale, un pizzico
DIFFICOLTA'
Media **
TEMPO DI PREPARAZIONE
TIPOLOGIA
Dolci
 


PREPARAZIONE:

Mettete 100 grammi di farina in una ciotola, sbriciolate il lievito al centro e incorporate 50 cl di latte (io ho usato quello di mandorla perché lo preferisco, ma va benissimo anche quello di soia) mescolando fino a ottenere un composto omogeneo.

Lavoratelo in modo da ottenere un panetto morbido, incidetelo a croce e fatelo lievitare coperto per un'ora, al riparo da correnti d'aria.

Setacciate il resto della farina sulla spianatoia, creando la classica fontana: al centro mettete l'olio e il panetto lievitato, quindi aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale e il resto del latte di mandorla. 

Lavorate a lungo fino a ottenere un panetto morbido, che lascerete lievitare sempre coperto, fino a quando non raddoppierà il suo volume (in genere basta un'ora).

Nel frattempo sbucciate i fichi e tagliateli a rondelle.

Stendete la pasta con il mattarello, in modo da ottenere un rettangolo di circa 60x30 cm.

Stendetevi sopra un velo di marmellata, quindi disponete i fichi e le mandorle.

Arrotolate la pasta formando un lungo cilindro, che poi taglierete in parti alte circa 5 cm ciascuna.

Adagiate i "boccioli" ottenuti su una teglia ricoperta di carta da forno, in modo da formare un disco.

Spennellate la superficie con un po' di marmellata o acqua e zucchero.

Infornate a 170° per circa 30 minuti, quindi lasciate raffreddare e poi servite!

 

 

 




Pizza e minestra

Pizza e minestra ("pizze e menestre") è un'antica ricetta del Molise, fatta con pochi e genuini ingredienti: farina di granturco e verdure di campo. Un piatto povero ma nutriente e delizioso, che veniva preparato soprattutto nel periodo invernale.

Tortelloni al ripieno di crema di ceci

Rivisitiamo una tradizione culinaria tipica dell'Italia settentrionale e in particolare dell'Emilia, con un piatto gustoso e leggero: tortelloni ripieni di crema di ceci.

Pancake alla vaniglia

Questa ricetta del pancake alla vaniglia è davvero semplice ed è perfetta per rendere speciale la vostra colazione, in pochissimo tempo.

Crumble di mele

Pomeriggio autunnale. L'atmosfera perfetta per un un tè e un dolce all'inglese, sperimentando il famoso crumble di mele: le mele vengono cotte in forno, e cosparse con uno strato di briciole (crumble, appunto) croccanti... Ovviamente senza burro, nel mio caso!

Pane cafone con pasta madre

Da anni "Donata" vive nel mio frigorifero. Me l'ha donata un amico che si chiama, naturalmente, Donato, che a sua volta l'ha ricevuta in regalo da Antonella: perché la pasta madre si regala, si "tramanda" di mano in mano. Da quella volta, appena posso, passo le domeniche a cimentarmi con il pane, la pizza, le brioches...

Torta delle rose con fichi e mandorle

La torta delle rose è un dolce tipico mantovano. Nonostante la sua ricetta preveda parecchio burro e uova, è stato incredibilmente semplice realizzare una squisita versione vegana.

Insalata di avocado

Fa bene al cuore, è antiossidante, ricco di proteine e vitamine, sali minerali e grassi "buoni" come gli omega 3. Ed è buonissimo... soprattutto se abbinato a verdure fresche ed estive, per un'insalata energizzante e rinfrescante.

Crostoli di Carnevale al forno

Paese che vai, nome che trovi. Dalle mie parti (in Veneto) si chiamano galani, crostoli; nella mia regione d'adozione (l'Emilia) frappe o sfrappole; in Piemonte bugie, in Lombardia chiacchiere... ma sono sempre gli stessi deliziosi dolci di Carnevale fatti con pochi e semplici ingredienti, rettangolari, cosparsi di zucchero a velo, fritti o al forno.

Torta con farina di mais

Avevo della farina di mais in scadenza e polenta ne ho già mangiata tanta... così mi sono inventata questa ricetta che credo sia una delle più semplici che abbia fatto: una torta leggera, fragrante, profumatissima, che richiede davvero pochi ingredienti e poco tempo.

Frittata con asparagi vegan

Primavera, tempo di asparagi. Bianchi, verdi, grandi, piccoli. I miei preferiti sono quelli selvatici, con il loro sapore leggermente amarognolo. Anche perché, volete mettere la soddisfazione di raccoglierli con le proprie mani?

Zaeti (o zaletti)

I zaeti sono dei biscotti tipici veneti (veneziani) realizzati con la farina per polenta. Quand'ero bambina la gente del paese, inclusi i miei genitori e i miei nonni, li preparava (insieme alla pinza) in occasione del Pan e Vin, il falò con cui si bruciava la "vecchia" come rito propiziatorio per l'anno nuovo, la sera dell'Epifania.

Torta cioccolato e rum

Era da tempo che volevo fare una torta al cioccolato "di quelle da leccarsi i baffi", il contrario del classico dolce vegano un po' insipido e "troppo salutare" che troviamo in certi ristoranti. Dopo vari esperimenti e ricerche, ecco la mia ricetta golosissima.

Girelle ripiene alla zucca (e cipolla)

Eh sì, mi sono fissata con la zucca. Risotti, gnocchi, timballi, torte... e adesso queste carinissime girelle ripiene. Per la ricetta mi sono ispirata a quella della bravissima Dunja Gulin, semplificandola e adattandola ai miei gusti più "rustici".

Ciambella alle noci e cacao

Mi è venuta l'idea di fare questa ciambella con le noci e il cacao dopo che alcuni nostri ospiti, dei cari amici molisani, ci hanno portato una valanga di noci raccolte dagli alberi del loro giardino.

Timballo di riso con zucca e patate

E' arrivato l'autunno, che ci dispensa un sacco di frutta e verdura buonissime, ricche di nutrienti. Per me il simbolo di questa stagione sono la zucca e le castagne. Ma poi ci sono i cavolfiori i broccoli i cachi le melagrane i funghi l'uva... Insomma c'è da sbizzarrirsi.

Ricerca per categoria Ricerca per categoria

Il Pentolino Magico

Patè di carote crude

Per far mangiare le verdure crude anche al più ostinato dei bambini, il patè di carote è quello...

Polpettine di miglio e ceci al limone

Delle deliziose polpettine fatte con il miglio e i ceci, ricche di proteine e veloci da...

Crespelle di grano saraceno e spinaci

Da noi le crespelle ripiene costituiscono un delizioso secondo, ma credo che molti le...

Pasta con crema di zucchine e semi croccanti

A casa l'abbiamo ribattezzata pasta prato, perché è verde (e il verde con un bambino bisogna...

Mini burger ai fagioli

Come capirete presto dalla quantità di ricette di questo tipo, la categoria...