Informativa
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.
Indietro

Strozzapreti con pomodori e porcini

Strozzapreti con pomodori e porcini


Dalla Romagna con amore. Gli strozzapreti, anche detti strangolapreti, sono una pasta tipica della tradizione culinaria romagnola. Un nome curioso che, secondo la tradizione, nasce nel periodo della dominazione dello Stato Pontificio in Emilia-Romagna, quando le "azdore" (massaie) si videro costrette a realizzare la pasta con acqua e farina, visto che i preti sequestravano tutte le uova. Secondo un'altra versione le donne romagnole preparavano questa pasta per offrirla al prete del paese, mentre i mariti, anticlericali, gli auguravano di strozzarcisi. Come condimento vi propongo pomodori e porcini, un connubio squisito che la pasta esalta, grazie alla sua forma avvolgente.

INGREDIENTI:
  • Per l'impasto:
  • Semola rimacinata di grano duro, 250 gr
  • Acqua tiepida, 130 gr
  • Per il condimento:
  • Porcini, 150 gr
  • Pomodorini, una dozzina
  • Aglio, 2 spicchi
  • Vino bianco, mezzo bicchiere
  • Rosmarino, un rametto
  • Peperoncino, a piacimento
  • Olio evo, q.b.
  • Sale, q.b.
DIFFICOLTA'
Media **
TEMPO DI PREPARAZIONE
> 1 ora
TIPOLOGIA
Primi
DOSI:
Per 2 persone
 


PREPARAZIONE:

Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro, unite il sale e versate l'acqua tiepida al centro. 
Lavorate il composto finché l'impasto non diventa liscio e compatto.
Quindi mettetelo a riposare mezz'ora, avvolto in una pellicola.
 
Nel frattempo, preparate il sugo: fate soffriggere l'aglio e il peperoncino, aggiungete i porcini e lasciate cuocere qualche minuto a fuoco alto finchè non si è asciugata l'acqua, aggiungendo il vino bianco e alzando la fiamma qualche secondo, in modo che evapori. Quindi salata i porcini, versate i pomodorini e lasciateli cuocere qualche minuto. Salate, mescolate e immergete nel sugo il rametto di rosmarino, e lasciate riposare. 
 
Prendete l'impasto e stendetelo con un mattarello, mantenendo uno spessore della sfoglia di un paio di millimetri. Tagliate a creando delle strisce dello spessore di circa 2 cm.
 
 
 
Prendete le listarelle e arrotolatele  con il palmo della mano. Poi schiacciate il "filo" ottenuto con il palmo della mano, spezzandolo ogni 4 cm. 
 
Fate bollire in abbondante acqua salata per qualche minuto, finché gli strozzapreti non salgono a galla.
 
Scolateli e versateli nella padella contenente il sugo, mescolando qualche secondo a fuoco basso e aggiungendo un filo d'olio.
 
Buon Appetito e buon pro vi faccia, come diceva mia nonna!
 
 
 
 
porcini, strozzapreti, pasta fatta in casa, ricette romagnole, ricette



Ti potrebbe interessare anche:


Media (0 Voti)


Nessun commento. Vuoi essere il primo.